Capitano Ultimo e Vittorio Brumotti il 21 Settembre 2019 ad Osimo

CAPITANO ULTIMO e VITTORIO BRUMOTTI

SABATO 21 SETTEMBRE 2019 ore 21.15
OSIMO (AN)
AUDITORIUM LEGA DEL FILO D'ORO
VIA LINGUETTA, 3



SOTTO LE STELLE DELLA LEGALITA'



Patrizia Ginobili e Luca Falcetta dialogano con: Sergio De Caprio (il Capitano Ultimo) e Vittorio Brumotti 

La legalità e la ricerca della verità sono i temi centrali per i quali è nato il Festival del giornalismo d’inchiesta. Per l’apertura di questa ottava edizione è stato scelto un personaggio simbolo di questa battaglia senza fine: Sergio De Caprio, conosciuto come il “Capitano Ultimo”, l'uomo che ha arrestato Riina e che per vent'anni ha fatto tremare i palazzi del potere. Fino a quando il potere si è vendicato.
Il colonnello Sergio De Caprio, toscano di Montevarchi, da 26 anni ha sepolto il suo viso dietro un passamontagna per garantirsi l'invisibilità e poter fare i pedinamenti, condannandosi a una vita da braccato, a un'esistenza sempre in pericolo. Una testimonianza eccezionale. Osimo ospita il carabiniere più famoso d'Italia, strenuo difensore delle istituzioni, anche quando le istituzioni lo hanno abbandonato. Ripercorreremo assieme gli anni dell'arresto di Riina, i successi e l'emarginazione di cui è stato vittima, fino alla mancata scorta e lo smembramento della sua straordinaria squadra.

Con il Capitano ultimo ci sarà un amico del Festival, già protagonista di una serata indimenticabile a Filottrano, Vittorio Brumotti, campione di Bike trial, inviato sui generis di Striscia la Notizia che da anni si occupa di stanare i traffici malavitosi di droga e non solo.

CAPITANO ULTIMO
Sergio De Caprio, detto anche Capitano Ultimo, è un militare italiano. È stato a capo dell'unità Crimor dei Carabinieri ed è noto soprattutto per aver arrestato Totò Riina nel 1993. Con il grado di colonnello è stato vice comandante del Comando Carabinieri per la Tutela dell'Ambiente a Roma. Fondatore della casa famiglia "volontari capitano ultimo" nella tenuta della mistica alle porte di Roma, dove porta avanti progetti di solidarietà nei confronti dei meno fortunati. (da Wikipedia).
VITTORIO BRUMOTTI
Come inviato di Striscia la notizia partecipa attivamente alla lotta contro la criminalità denunciando apertamente (attraverso la televisione) diverse azioni criminali. In alcune occasioni ha subito aggressioni da parte di organizzazioni criminali, come quando il 2 dicembre 2017 è stato minacciato con spari di pistola e lancio di un mattone durante un servizio sullo spaccio di droga che avviene nel quartiere San Basilio di Roma, il 9 gennaio è stato aggredito insieme alla sua troupe televisiva da alcuni spacciatori nella piazza davanti alla stazione Centrale di Milano il 20 gennaio 2018 per riuscire a uscire incolume dal quartiere Traiano di Napoli è dovuto essere scortato da dei carabinieri e il 25 febbraio 2018 nel quartiere Zen di Palermo dove gli abitanti hanno lanciato un pesante blocco di cemento da un balcone.

Commenti