Vittorio Brumotti il 28 Settembre 2018 a Filottrano

VITTORIO BRUMOTTI

VENERDì 28 SETTEMBRE 2018 ore 21.15
FILOTTRANO (AN)
CINEMA TEATRO TORQUIS
LARGO MATTEOTTI

Quando la satira diventa denuncia
Luca Falcetta (giornalista) e Patrizia Ginobili (giornalista) intervistano Vittorio Brumotti, campione di Bike trial e inviato di Striscia la Notizia.

Ogni anno il Festival del giornalismo d’inchiesta, organizzato dallo Ju-Ter Club e dal Circolo +76 di Osimo, apre una finestra su un aspetto particolare del mondo giornalistico. Lo scorso anno è stato verso lo sport con la mitica squadra di “Tutto il calcio minuto per minuto; quest’anno tocca alla satira. Il personaggio che sarà protagonista della serata di venerdì 28 settembre (ore 21,15, al Teatro Torquis di Filottrano) è Vittorio Brumotti, l’inviato di “Striscia la notizia” che, in modo un po’ stravagante e spericolato, denuncia situazioni di degrado e abbandono e casi di criminalità. Attraverso la satira, fa – a suo modo – giornalismo d’inchiesta. Nel corso della serata di Filottrano sarà anche ricordato un atleta di questa terra, Michele Scarponi, morto tragicamente durante un allenamento sulle strade di casa. 

Vittorio Brumotti è un campione di Bike trial ed è più volte entrato nel guinness dei primati per incredibili imprese sportive. Al Motor Show di Bologna ha superato 28 sbarre solo con la ruota posteriore della sua bici. In Sardegna si è tuffato con la bici da 17 metri nelle acque antistanti le grotte del Bue Marino a Cala Gonone.

Ma al di là della sua passione sportiva il Festival lo ha invitato per il suo impegno come inviato di “Striscia la notizia”. In sella alla sua bici, compiendo spericolate evoluzioni, denuncia abusi, negligenze e azioni criminali. Nel dicembre scorso, durante un servizio sulla spaccio della droga nel quartiere San Basilio, a Roma, è stato minacciato con spari di pistola e aggredito con il lancio di un mattone. Aggressione simile, un mese dopo, alla stazione centrale di Milano. Alcuni spacciatori lo hanno preso di mira assieme alla troupe di Canale5. Nonostante questi tentativi di aggressione Brumotti ha continuato la sua battaglia contro gli spacciatori e nel gennaio scorso sono dovuti intervenire i carabinieri per farlo uscire incolume dal quartiere Traiano di Napoli. Un mese dopo, a Palermo, nel quartiere Zen (altro centro dello spaccio) alcuni abitanti gli hanno lanciato un blocco di cemento da un balcone. 

Il Festival del giornalismo d’inchiesta lo premierà come “Inviato speciale dell’anno” con la seguente motivazione:

 “A modo suo, cioè da spericolato campione di bike trial, attraverso la satira e l’ironia ha saputo documentare e denunciare lo spaccio di droga a Roma, Milano, Napoli e Palermo, subendo minacce e aggressioni. Con granitica perseveranza, come “inviato speciale” di un seguitissimo Tg satirico (Striscia la notizia), continua a raccontare storie di malcostume e malaffare e ad affrontare personaggi che godono di incomprensibile impunità”. 

Il Festival del giornalismo d’inchiesta, che ha il patrocinio del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti e dell’Ordine delle Marche, si svolgerà dal 22 al 29 settembre a Osimo, Ancona, Castelfidardo, Filottrano e San Marcello. La serata con Vittorio Brumotti, a Filottrano, servirà anche per ricordare un campione del ciclismo molto amato (Michele Scarponi) e scomparso prematuramente in un incidente durante un allenamento. La serata è organizzata in collaborazione con la Fondazione che porta il nome del campione filottranese. 


VITTORIO BRUMOTTI
Come inviato di Striscia la notizia partecipa attivamente alla lotta contro la criminalità denunciando apertamente (attraverso la televisione) diverse azioni criminali. In alcune occasioni ha subito aggressioni da parte di organizzazioni criminali, come quando il 2 dicembre 2017 è stato minacciato con spari di pistola e lancio di un mattone durante un servizio sullo spaccio di droga che avviene nel quartiere San Basilio di Roma, il 9 gennaio è stato aggredito insieme alla sua troupe televisiva da alcuni spacciatori nella piazza davanti alla stazione Centrale di Milano il 20 gennaio 2018 per riuscire a uscire incolume dal quartiere Traiano di Napoli è dovuto essere scortato da dei carabinieri e il 25 febbraio 2018 nel quartiere Zen di Palermo dove gli abitanti hanno lanciato un pesante blocco di cemento da un balcone.

PATRIZIA GINOBILI
Giornalista professionista della Rai, sede regionale delle Marche. Dopo le prime esperienze a Corriere Adriatico, Tvrs e Telemacerata, è ora uno dei volti di Rai Marche.


LUCA FALCETTA
Giornalista televisivo di Tvrs-Radio Cuore-Gammaradio. Esperto di sport e conduttore di trasmissioni di successo.


Fondazione Michele Scarponi e Associazione Nicola Solustri Fondazione onlus
L’anno scorso premiammo la “Fondazione Alberto Sordi per i giovani” presieduta da Carlo Verdone, per l’impegno profuso a favore delle giovani generazioni ed a ritirare il riconoscimento venne suo fratello Luca. Quest’anno il medesimo premio “Juvenes Terrae” (giovani della terra) è stato conferito ad ex aequo alla Fondazione Michele Scarponi ed all’Associazione Nicola Solustri Fondazione onlus. Seppure sorte da poco, la dedizione di queste due Fondazioni nei confronti dei ragazzi affinché sviluppino una sana coscienza civile e responsabile, è tangibile. A Marco Scarponi ed Andrea Solustri, presidenti delle Fondazioni, verrà consegnato il premio Venerdì 28 Settembre, ore 21:15, cinema teatro Torquis direttamente dall’ospite della serata del Festival: Vittorio Brumotti.